Programma di sorveglianza di massa nel mondo


Nel 2013, Edward Snowden, ex membro della Central Intelligence Agency (CIA), rivela che la sorveglianza di massa, in particolare degli Stati Uniti e del Regno Unito, sta influenzando i diritti alla privacy dei netizen. Subito dopo la divulgazione della sorveglianza di massa è stata messa in discussione da altri paesi. I documenti rivelati ai media hanno avviato un dibattito sui diritti della privacy degli utenti di Internet come preoccupazione.

La sorveglianza di massa è stata introdotta come un elemento importante per la lotta al terrorismo. Previene i disordini sociali, protegge la sicurezza nazionale e ferma la pornografia infantile. Al contrario, la sorveglianza di massa è stata spesso criticata per aver danneggiato la privacy e la libertà delle persone su Internet.

Cos’è il programma di sorveglianza di massa?

Quando l’intera popolazione di un paese è soggetta al monitoraggio, questo rientra nella pratica della sorveglianza di massa. Attraverso questo governo le agenzie hanno diritti completi per tracciare tutte le attività delle persone. È un’interferenza sistematica che raccoglie dati sull’individuo senza limitare il set di dati a individui mirati ben definiti.

La sorveglianza di massa in tutto il mondo ha permesso ai governi di esaminare virtualmente tutti gli aspetti della vita delle persone. Raccoglie ed elabora i dati di un gran numero di persone ignorando se sono legalmente sospettati di fare qualcosa di sbagliato. La moderna sorveglianza di massa aumenta il potere del governo di spiare i suoi cittadini limitando la libertà e la privacy di un individuo.

Privacy dei cittadini a rischio a causa della sorveglianza di massa

La sorveglianza di massa sembra più un’abitudine pericolosa che una misura eccezionale. I governi di tutto il mondo hanno affermato che la sorveglianza di massa non danneggia la privacy di nessuno. Tuttavia, intrufolando informazioni private di individui che violano i diritti umani come l’associazione e la libertà di espressione.

I governi non hanno sottolineato che tale raccolta di dati è un’interferenza quando invade la privacy delle persone. I programmi di sorveglianza di massa hanno un obiettivo significativo, cioè raccogliere tutto. In questo programma di sorveglianza, tutti sono sospetti e ciò porta a stabilire correlazioni errate e supposizioni ingiuste.

La privacy di ogni cittadino è a rischio a causa della sorveglianza. Ora le autorità accedono legalmente a tutti i dati dei cittadini, inclusi telefonate, messaggi, e-mail, dettagli bancari, ecc. Inoltre, dovresti sapere che anche se la sorveglianza di massa viene condotta all’interno di solidi quadri giuridici, c’è ancora spazio per l’uso improprio dei dati, per pregiudizi strutturali e atteggiamenti discriminatori.

Tale invasione della privacy è una minaccia e causa cambiamenti nel comportamento umano che è definito come l’effetto agghiacciante della sorveglianza. Non è solo una violazione dei diritti alla privacy, ma comporta anche la mancata libertà di espressione per concordare o non essere d’accordo con le ideologie politiche dominanti.

La semplice raccolta di dati è una minaccia?

Ora sai che la sorveglianza di massa raccoglie dati che secondo i governi sono una mera raccolta di dati che non costituisce una minaccia alla privacy delle persone. I funzionari dell’intelligence degli Stati Uniti e del Regno Unito affermano che non vi sono danni alla privacy se i dati vengono semplicemente raccolti e non analizzati e utilizzati. Tuttavia, sai che la semplice raccolta di informazioni è in grado di interferire con la privacy, non importa se viene visualizzata o meno.

Non si può trascurare il fatto che i metadati possono rivelare informazioni altamente sensibili poiché godono di meno protezioni rispetto al contenuto delle comunicazioni ai sensi delle leggi di numerosi paesi tra cui Stati Uniti e Regno Unito, sono necessarie protezioni e difese molto più forti.

Uso delle tecnologie nella sorveglianza di massa

La sorveglianza tramite CCTV è ancora presente e in uso, è il tipo di sorveglianza più recente utilizzato per il monitoraggio della comunicazione. Include tutte le attività di telefoni e computer.

Le autorità governative stanno spiando i telefoni per ottenere l’accesso ai dati utilizzando un’area geografica specifica attorno a una torre cellulare che è detenuta dalle compagnie di telefonia mobile. I più recenti strumenti di sorveglianza utilizzati dalle autorità sono in grado di monitorare intere comunicazioni e identificare i dispositivi presenti nell’area localizzata.

Le tecniche di sorveglianza di massa non sono più limitate alle attività rivolte al pubblico, le leggi approvate dai governi hanno consentito agli Internet Service Provider (ISP) di raccogliere e conservare i dati degli abbonati in modo che siano accessibili al governo ogni volta che è necessario. Tuttavia, questo tipo di sorveglianza è stata riconosciuta come un’invasione del diritto alla privacy dei cittadini della rete.

L’uso delle tecnologie nella sorveglianza di massa si sta diffondendo e sta aumentando la capacità delle agenzie di spionaggio. L’uso della tecnologia aiuta le agenzie di sorveglianza a monitorare e conservare la comunicazione dell’intero Paese. Inoltre, le informazioni possono essere direttamente accessibili dalle società via cavo, telefoniche e di servizi Internet.

Il potere infinito arriva con questa sorveglianza incontrollata e praticamente non c’è limite per il governo. Si rafforzerà con lo sviluppo di strumenti che consentiranno ai governi di raccogliere e analizzare i dati dei cittadini.

NSA Spying

Dal 2001 il governo degli Stati Uniti raccoglie i dati di comunicazione di milioni di americani con il supporto dei principali operatori di telecomunicazioni come AT&T.

I documenti segreti del governo rivelati dall’NSA pubblicati nel 2013 contengono copie complete di tutto ciò che viene trasportato lungo le principali reti domestiche di cavi in ​​fibra ottica. Nel giugno 2013, i media hanno iniziato a rendere pubblici la serie di articoli insieme a documenti governativi completi che confermavano quanto riportato nel 2005 e nel 2006.

Le notizie hanno rivelato nel 2005 che la National Security Agency (NSA) ha monitorato le telefonate e le comunicazioni via Internet degli americani. Dopo le rivelazioni, il governo ha ammesso che stanno raccogliendo i metadati di milioni di cittadini statunitensi. I rapporti hanno anche confermato che il governo non sta semplicemente raccogliendo ma esaminando il contenuto delle comunicazioni come le comunicazioni degli stranieri che parlano con persone all’interno degli Stati Uniti insieme a molto altro, tutto ciò è fatto senza alcun mandato.

Programma di sorveglianza di massa in diversi paesi

paesi Programma di sorveglianza di massa Implementazione
Australia La sorveglianza di massa in Australia avviene per telefono, Internet, sistemi finanziari, reti di transito e altre reti di comunicazione. Anche quando viaggiano a livello internazionale, chiedendo ai cittadini di denunciare altri cittadini attraverso schemi sociali del governo. Attivo
Bahrain La sorveglianza di massa è molto attiva. La sorveglianza dei fornitori di notizie è piuttosto invadente, il filtraggio di Internet e la sorveglianza sono molto elevati. Le attività online dei dissidenti sono attentamente monitorate. Attivo
Canada Il Communications Security Establishment (CSE) raccoglie i dati dei viaggiatori tramite il Wi-Fi gratuito dell’aeroporto. Attivo
Cina La sorveglianza di massa è attiva, i fornitori di notizie sono sottoposti a sorveglianza intrusiva e tutti gli accessi a Internet sono controllati dal governo. Telefoni ed e-mail sono costantemente monitorati. Attivo
Germania dell’est Stasi, la polizia segreta dell’ex Germania dell’Est ha effettuato un’alta sorveglianza prima della rivoluzione digitale. Dopo il crollo dello stato, fu creata la rete civile che controllava ogni attività del dissidente politico. Anche i viaggiatori, i politici di alto rango e gli individui di pubblico dominio erano sotto sorveglianza.
Unione europea L’Unione europea ha un’area sviluppata per il diritto alla privacy. La direttiva sulla protezione dei dati offre protezione dei dati personali e rispetto della vita privata. Non attivo
Francia La Francia ha adottato la legge internazionale sulle comunicazioni elettroniche. La legge consente alla direzione francese per la sicurezza esterna di raccogliere e tenere traccia delle comunicazioni inviate e ricevute all’estero. Attivo
Germania La Germania ha adottato il Communications Intelligence Gathering Act il 21 ottobre. In base a questo atto, il Servizio federale di intelligence può raccogliere ed elaborare comunicazioni di cittadini stranieri all’estero. Attivo
India Nel 2008, il parlamento indiano ha approvato l’Information Technology Act. Questo atto consente al governo di tracciare tutte le comunicazioni, decodificare le informazioni trasferite e ricevute o archiviate in qualsiasi computer per la difesa del paese. Attivo
Ho corso Il governo ha il controllo e gestisce tutte le istituzioni del paese per regolamentare, gestire o legiferare sulle telecomunicazioni. Attivo
Olanda La sorveglianza di massa viene effettuata tramite intercettazioni e intercettazioni di qualsiasi paese, pro capite, nel mondo. I collegamenti satellitari stranieri sono intercettati da una stazione terrestre satellitare gestita dal servizio di intelligence militare olandese. Attivo
Corea del nord La sorveglianza di massa in Corea del Nord avviene attraverso una vasta rete di informatori che monitorano e segnalano costantemente qualsiasi attività sospetta dei cittadini. Le persone in Corea del Nord sono sotto costante sorveglianza. Attivo
Russia Le leggi SORM consentono il pieno monitoraggio della comunicazione, tradizionale o elettronica, da parte di otto agenzie statali, senza alcun mandato. Tuttavia, queste leggi sono in conflitto con l’articolo 23 della Costituzione della Russia. Attivo
Svezia I fornitori di servizi di comunicazione sono legalmente tenuti, in via riservata, a trasmettere le comunicazioni del cavo che attraversa le frontiere svedesi in specifici “punti di interazione”, dove le informazioni sono accessibili dall’autorità giudiziaria. Attivo
Siria La sorveglianza attiva e intrusiva dei fornitori di notizie ha luogo. Ha anche avanzato la sua censura sul web e il monitoraggio informatico. Attivo
Regno Unito Il Regno Unito ha leggi come Human Rights Act 1998 e Data Protection Act 1998 che proteggono parzialmente i cittadini dalle intrusioni ingiustificate. Queste leggi richiedono un mandato ufficiale prima che i dati personali vengano raccolti dal governo. Non attivo
stati Uniti L’NSA raccoglie i documenti finanziari, le attività online e monitora anche le e-mail.

I registri telefonici vengono conservati in un ampio database noto come database delle chiamate NSA. I governi degli Stati Uniti stavano raccogliendo dati attraverso la sorveglianza delle telefonate domestiche senza alcun mandato.

Attivo
Vietnam Esiste una sorveglianza di massa attiva e invasiva dei fornitori di notizie che è contraria alla libertà di informazione e ai diritti umani. I 16 fornitori di servizi del Paese sono direttamente o indirettamente sotto il controllo del Partito Comunista Vietnamita. Attivo

Conclusione

La sorveglianza di massa è il monitoraggio delle persone e di solito viene effettuata dalle organizzazioni governative. Tuttavia, la legittimità e l’autorizzazione alla sorveglianza variano da nazione a nazione in base alle loro leggi e sistemi giudiziari. Non c’è dubbio che la sorveglianza stia raccogliendo i dati, ma la preoccupazione è che stia violando i diritti alla privacy.

Kim Martin
Kim Martin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me