IPv4 vs. IPv6: differenza tra IPv4 e IPv6?

Quando studi sulla rete, potresti aver trovato termini come IPv4 e IPv6. Questi due termini sono comuni quando leggi le VPN e i loro protocolli di comunicazione mentre sono sottocategorie di IP. Innanzitutto, dovresti conoscere cos’è l’IP. L’IP è un insieme di convenzioni su come i dati possono essere regolati su una rete.


IPv4 e IPv6, in protocolli più semplici, differiscono solo per le loro versioni specifiche. IPv6 è nuovo rispetto a IPv4 e ha i suoi vantaggi. Col passare del tempo, IPv4 sta scomparendo dal mercato e IPv6 lo sta conquistando. Analizziamo queste versioni che ci forniscono e quali sono i loro usi.

Che cos’è IPv4?

Il protocollo Internet contiene molte versioni e IPv4 è la sua quarta versione. IPv4 utilizza 4 byte, ovvero 32 bit, il che significa che la combinazione creata è 2 ^ 32 indirizzi (3,4 * 10 ^ 38). IPv4 è la prima suite di comunicazione riconosciuta per reti e telecomunicazioni.

Funziona nel livello di collegamento del modello di applicazione Internet. Inoltre, ha un utilizzo significativo nella commutazione di pacchetti. Uno dei suoi compiti è di instradare i dati nel miglior percorso disponibile. Negli indirizzi IPv4, un indirizzo IP viene scritto in decimali, separati da punti. Vengono scritti 4 numeri creando così 32 bit.

Come funziona IPv4?

Gli indirizzi IP sono stati assegnati ai dispositivi che dovevano essere interfacciati. Questo enorme numero di IP è stato assegnato dalla IANA, acronimo di Internet Assigned Numbers Authority. IANA ha collaborato con Internet Corporation per nomi e numeri assegnati, ICANN.

Sono state utilizzate due tecniche per abilitare IPv4, la prima era utilizzare gli IP privati ​​e l’altra era NAT. Sono stati assegnati indirizzi IP specifici che dovevano essere utilizzati in una rete privata. NAT, Network Address Translation, è stato d’aiuto per rendere accessibile la connessione con IP privati ​​e pubblici.

Vantaggi di IPv4

Si può contestare il fatto che IPv4 sia obsoleto. È piacevole in una certa misura, ma considerando i suoi benefici, sono stati apprezzabili. Il vantaggio principale di IPv4 era che era affidabile quando si trattava di sicurezza. IPv4 consente di proteggere i dati con la crittografia. Inoltre, la sicurezza aumenta quando specifici pacchetti di dati hanno un significato.

Alcuni vantaggi da tenere a mente sono che IPv4 offre i migliori risultati in termini di flessibilità. Il routing è reso più efficiente e flessibile su più porte. Le organizzazioni affidabili utilizzano IPv4 per soddisfare il multicast di comunicazione dei dati. Il networking è assicurato perché l’interfaccia è possibile senza l’uso di NAT. A partire da ora, oltre 80000 router utilizzano l’allocazione IPv4.

Svantaggi di IPv4

Prima dell’arrivo di IPv6, era IPv4 a governare il mercato di Internet. Ogni volta che si trattava di reti e comunicazioni, ma aveva i suoi limiti. Gli svantaggi relativi a IPv4. Scoprirai perché c’era bisogno di IPv6?.

Spazio limitato: – Con IPv4, gli indirizzi IP pubblici sono carenti. La maggior parte degli uffici soddisfa gli indirizzi IPv4 come pubblici. Pertanto, gli utenti regolari non hanno la possibilità di avere molti IP. Questo svantaggio ha comportato un certo costo per le comunicazioni private.

Configurazione difficile: – Lo svantaggio più significativo relativo a IPv4 è che è faticoso configurarlo. L’impostazione può essere eseguita manualmente o automaticamente. Per l’installazione, si deve avere una solida conoscenza relativa all’infrastruttura DHCP, e non è un gioco da ragazzi.

Compatibilità: – All’aumentare del numero di dispositivi interconnessi, è stata data maggiore concentrazione alla compatibilità. Vi è una carenza di infrastruttura di rete in IPv4 che non consente il raggiungimento dell’interconnettività. Quindi, IPv6 ha preso il comando qui.

Che cos’è IPv6?

È la recente aggiunta nella famiglia dei protocolli Internet. Gli indirizzi IPv6 sono rappresentati in otto gruppi di quattro. Il sistema di numerazione utilizzato è esadecimale e i numeri sono separati da due punti. Una fantastica caratteristica di IPv6 è che il numero di combinazioni di indirizzi IP che può fornire.

Inoltre, dovresti prepararti a dire addio al DHCP poiché è disponibile un’amministrazione più semplice. Inoltre, alcuni vantaggi migliorano la tua esperienza di comunicazione. Configurazione automatica, formato dell’intestazione più semplice e non ci sono più traduzioni degli indirizzi di rete.

Come funziona IPv6?

IPv6 funziona configurandosi automaticamente secondo gli standard di rete. Poiché IPv6 contiene un gran numero di indirizzi IP perché la comunicazione è semplificata. Più dispositivi possono interfacciarsi contemporaneamente. Pertanto, i NAT non vengono utilizzati per consentire la trasmissione di dati. Inoltre, grazie alle intestazioni, la trasmissione dei dati è più efficiente che mai.

Quando il trasferimento di pacchetti di dati viene ritenuto non riuscito, è responsabilità di ICMPv6 risolvere gli errori e eliminare i bug all’interno delle funzioni. Alcune altre caratteristiche che rendono efficace l’attività di IPv6 sono la traduzione del protocollo NAT, più livelli di tunneling e uno stack IP a doppio livello.

Vantaggi di IPv6

Questa versione di Internet Protocol semplifica la funzionalità di un router. In sostanza, ha una varietà di opzioni per assegnare gli indirizzi IP a qualsiasi dispositivo collegato su di esso. Inoltre, IPv6 ha la capacità di massimizzare il numero di byte da trasferire.

Il trasmettitore / mittente del file ha l’autorità di suddividere i dati in più pacchetti. Questa funzione è possibile grazie a IPv6. IPv4 ha una quota inferiore sul mercato poiché oltre il 95% dei dispositivi utilizza IPv6. Con tutti questi vantaggi e tratti discussi, è difficile chiedersi il ritmo della trasmissione dei dati, se IPv6 non c’era.

Svantaggi di IPv6

Dobbiamo conoscere gli innumerevoli vantaggi che IPv6 promette. Tuttavia, questa grande innovazione nel dominio digitale presenta alcuni dei suoi svantaggi. Gli svantaggi che IPv6 ha da offrire non devono essere messi da parte a tutti i costi.

Mobilità del dispositivo: – I dispositivi in ​​cui opera IPv4 non sono mobili per eseguire IPv6. Questo sarà il problema principale che gli utenti dovranno affrontare quando desiderano interfacciare più dispositivi nelle loro case che attualmente lavorano su IPv4.

La gamma di indirizzi: – È evidente che quando IPv6 subentra, ci sarà un’enorme quantità di indirizzi IP inutilizzati. Pertanto, la lunghezza standard di un IP medio verrà estesa. Quindi, sarà difficile ricordare interi indirizzi IP.

Nessun processo di transizione: – Ci sono molte speculazioni su come i dispositivi che eseguono IPv4 si ringiovaniranno a IPv6. Al momento non esiste alcun metodo o algoritmo in grado di consentire agli indirizzi IP precedenti di trasformarsi in uno nuovo per IPv6.

Come disattivare IPv6?

Quando la tua VPN non protegge il tuo traffico Internet e perde il tuo indirizzo IP, c’è una cosa da fare. È possibile spegnere il sistema per non utilizzarlo. Di seguito sono descritti alcuni passaggi che ti insegneranno come trasformare IPv6 manualmente. In tal modo, non lasciando tracce per far trapelare il tuo traffico.

  • Clicca su Windows > impostazioni > Rete & Internet > Networking & Centro di condivisione.
  • Fai clic su Modifica impostazioni adattatore > fai clic con il tasto destro sulla rete a cui sei connesso > Proprietà.
  • Scorri fino a Internet Protocol versione 6 (TCP / IPv6) > deseleziona la casella.
  • Al termine, IPv6 è stato disabilitato correttamente sul sistema.

VPN con IPv6

La maggior parte dei servizi VPN non consente IPV6 sulla rete di traffico. Il motivo dietro questa azione è che numerosi provider VPN non stanno aggiornando il loro hardware e software in grado di facilitare IPv6. Qual è il vantaggio di utilizzare una VPN quando il tuo ISP può monitorare la tua attività?

Quando sei scettico sul fatto che la tua VPN non sia preoccupata per il tuo traffico IPv6, esegui un test di tenuta IP. Un sito Web per effettuare tale analisi https://ipleak.net/ per garantire il traffico IPv4 e IPv6. Quando dopo aver completato il test senza una VPN, esegui un test con esso. Se il tuo indirizzo IP originale viene visualizzato come precedente, la tua VPN non supporta IPv6.

Cosa c’è in arrivo per IPv6?

IPv6 può comprendere 3,4 * 10 ^ 38 combinazioni di indirizzi IP. Ciò rende certo una cosa, ed è da molto che non finiremo gli indirizzi IP. Come definito nella tabella sopra, IPv6 offre innumerevoli vantaggi. Un formato di intestazione più semplice e un NAT invisibile ne sono solo alcuni esempi.

La sua fama aumenta con il tempo. Molti sistemi operativi e modem forniscono l’esperienza dell’utente con IPv6. Gli ISP distribuiscono regolarmente servizi che supportano questa versione moderna, ridefinendo in questo momento l’esperienza di Internet. Esiste solo uno svantaggio dell’esistenza, e questo è il costo che IPv6 presenta.

Sicurezza con IPv6

La maggior parte dei fanatici della tecnologia approfondirebbe immediatamente IPv6 senza ripensarci sulle sue carenze. Il primo e principale svantaggio di IPv6 è che la maggior parte delle VPN non lo supporta.

Nel caso in cui la tua VPN comprometta l’anonimato, è tempo che la ignori. Non devi scegliere una VPN di questo tipo che perde il tuo indirizzo IP perché ti lascia aperto a occhi indiscreti.

Quando selezioni una VPN, controlla le funzionalità che offre. Prestare molta attenzione se offre IPv6 o meno. In caso contrario, non c’è un grosso problema, ma c’è un problema quando c’è una backdoor.

Questo per garantire la sicurezza di un utente proteggendolo dalle perdite di proprietà intellettuale. Scegli una VPN che offre la funzione Kill Switch. Taglia la tua connessione a Internet quando la tua rete cade.

Differenze tra IPv4 e IPv6

IPv4 e IPv6 comprendono molti contrasti. La tabella seguente elenca le differenze significative che esistono tra queste due versioni di Internet Protocol. Nota: quando si confronta è loro per tenere d’occhio il numero. Principalmente, si differenziano per dimensioni e caratteristiche.

IPv6

IPv4

Non fornisce messaggi di trasmissioneFornisce messaggi di trasmissione
Gli indirizzi hanno la lunghezza di 128 bitGli indirizzi sono lunghi a 32 bit
Nessun campo di checksum disponibile nell’intestazioneCampo di checksum disponibile
Binario rappresentato in esadecimaleBinario rappresentato in decimali
L’identificazione del flusso dell’abbottonatura è lìL’identificazione del flusso di pacchetti non è presente

Conclusione

Con l’aumentare degli utenti di Internet, aumenta il numero di indirizzi IP di comunicazione, pertanto sono necessari trilioni di indirizzi disponibili. Pertanto, questo servizio può essere possibile solo con esso. Non significa che IPv4 scomparirà, la rete di computer ne sarà ancora indebitata.

Con IPv4 messo da parte, IPv6 può anche dare un impulso all’innovazione dell’IoT. Per comunicare con macchine come frigoriferi, lavatrici, elettrodomestici, ecc., Saranno necessari anche indirizzi IP per trasferire i segnali con successo. Quindi, è dimostrato che IPv6 è il futuro del networking.

Kim Martin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map