La guida per i genitori alla sicurezza di Internet per i bambini |


Perché è necessaria la sicurezza informatica per i bambini?

È piuttosto semplice: Internet non è sicuro come vorremmo credere. È vero, i bambini e gli adolescenti possono divertirsi sul Web e apprendere molte abilità utili. Tuttavia, la realtà è che Internet è piena di minacce online e criminali informatici che stanno solo aspettando di approfittare dell’ingenuità di un bambino o di un adolescente.

Ecco un elenco dei problemi più comuni che i bambini e gli adolescenti potrebbero dover affrontare online:

1. Cyberbullismo

Se non hai familiarità con il cyberbullismo, è quando le persone usano le comunicazioni online ed elettroniche per minacciare, intimidire e spaventare bambini e adolescenti. Possono rivolgersi anche agli anziani, ma i bambini e gli adolescenti tendono ad essere le principali vittime. Uno dei seguenti può rappresentare il cyberbullismo:

  • Diffondere false voci su qualcuno sui social media, tramite app di messaggistica e messaggi di testo.
  • Invio di minacce e messaggi meschini a qualcuno tramite social media, telefonate e messaggi ed e-mail.
  • Scattare foto / video poco lusinghieri, privati ​​e / o vergognosi di qualcuno e diffonderli online.
  • Entrare nell’account online di qualcuno (di solito un account di social media) e utilizzarlo per inviare messaggi dannosi, violenti o sessuali ad altre persone mentre si presentano come detta persona.
  • Fingendo di essere qualcun altro su piattaforme online per danneggiare la loro immagine e reputazione.
  • Invio aggressivo di messaggi sessuali a qualcuno che non li desidera.

Potresti pensare che tuo figlio non finirà per essere vittima di cyberbullismo, ma considera questo: oltre la metà dei bambini e degli adolescenti è stato riferito che non solo sono stati maltrattati su Internet, ma circa la stessa quantità di loro si è anche impegnata nel cyberbullismo. Inoltre, oltre un giovane su tre è stato vittima di minacce informatiche.

“Non è giusto. Se dovesse succedere qualcosa del genere, mio ​​figlio me lo direbbe. “

Non esattamente. Le stesse statistiche mostrano anche che oltre la metà dei giovani non dirà ai genitori quando diventano vittime del cyberbullismo. Potrebbero vergognarsi di farlo, potrebbero essere ricattati per stare zitti o potrebbero semplicemente avere paura di avere dei problemi a causa di ciò.

L’obiettivo finale di un Cyberbully è in definitiva:

  • Convincere un bambino o un adolescente a fare qualcosa di illegale o sessuale ricattandolo.
  • Spingili a condividere informazioni sensibili con lui / lei (come i dettagli della carta di credito dei loro genitori).
  • Spingi il bambino / adolescente al punto in cui è disposto a farsi del male o addirittura a suicidarsi.

2. Predatori sessuali

I predatori sessuali usano spesso Internet per trovare e curare potenziali vittime. Abusano dell’innocenza dei bambini e dei ragazzi fingendo di essere qualcun altro (come qualcuno della loro età) e fingendo di essere un nuovo potenziale amico per loro. L’obiettivo principale dei predatori sessuali online è ottenere la fiducia dei tuoi figli al punto da poterli convincere a incontrarsi di persona.

Ovviamente, se ciò accade, tuo figlio può finire vittima della tratta di sesso – o peggio. Inoltre, un predatore sessuale potrebbe riuscire a convincerlo a coinvolgere anche i propri amici. Sfortunatamente, ciò accade di tanto in tanto, con uno su 20 bambini che ammettono di aver organizzato un incontro segreto con qualcuno che hanno incontrato online.

3. Tutto ciò che il tuo bambino pubblica online

Bambini e adolescenti spesso non capiscono che se pubblicano qualcosa online, probabilmente rimarrà lì per sempre – o fino a quando Internet non crollerà. Il semplice fatto è che il Web non ha un pulsante “Elimina”, quindi tutto ciò che pubblichi su di esso rimarrà lì. Certo, un post, una foto o un video imbarazzante possono essere eliminati, ma se qualcuno riesce a catturarlo o salvarlo prima che sia fatto, non c’è nulla da fare al riguardo.

I bambini e gli adolescenti ovviamente non penseranno a ciò che un futuro datore di lavoro o coniuge potrebbe pensare a ciò che pubblicheranno su Internet con il loro vero nome. Tale mancanza di lungimiranza può – e probabilmente arriverà – eventualmente alla fine a morderli in futuro. Inoltre, potrebbero pubblicare il tipo di informazioni (come la loro posizione attuale) che possono facilitare ai criminali il bersaglio.

4. Malware e virus

Bambini e ragazzi possono scaricare malware e virus per caso senza nemmeno esserne consapevoli. I file dannosi possono essere mascherati come l’ultimo videogioco, l’album del loro cantante preferito o foto sessualmente esplicite e altri contenuti. Normalmente non considerano la possibilità che un tale file possa contenere qualcosa di dannoso, quindi non pensano che potrebbero esserci conseguenze se interagiscono con loro.

Per questo motivo, i loro dispositivi – e, di conseguenza, i tuoi dispositivi se li usano – possono finire infettati da tutti i tipi di malware come spyware, keylogger e adware. In tal caso, puoi essere certo che le tue informazioni personali e finanziarie verranno rubate e vendute sul deep web.

5. Contenuto violento e sessuale

Internet è pieno di conoscenza, ma è anche pieno di contenuti grafici violenti e sessuali, che possono essere inappropriati per chiunque, specialmente bambini e adolescenti. Sfortunatamente, è abbastanza facile per loro trovare tali contenuti sul Web o accedervi per errore. Secondo una ricerca, circa il 93% dei ragazzi e il 62% delle ragazze sono stati esposti a contenuti sessuali durante l’adolescenza. Inoltre, il 66% degli utenti online di età compresa tra 10 e 17 anni che sono stati esposti alla pornografia online sono stati esposti involontariamente ad esso.

Se i tuoi figli sono esposti a qualcosa del genere, potrebbero influenzarli in modo psicologico negativo. Il modo in cui interagiscono con i loro amici e gli interessi amorosi potrebbe essere significativamente danneggiato, il che a sua volta può far deprimere i tuoi figli. Inoltre, quel tipo di contenuto può contenere anche malware o virus.

6. Phishing (e altre truffe)

Gli adulti sono sensibili al phishing, quindi puoi immaginare quali siano gli obiettivi facili per bambini e adolescenti. E i truffatori non evitano di farlo dal momento che è un modo semplice per ottenere ciò che vogliono – informazioni di identificazione personale e dati finanziari come numeri di carta di credito, dettagli del conto bancario e credenziali di accesso al conto bancario.

I truffatori di phishing di solito si avvicinano a bambini e adolescenti sui social media, ma potrebbero anche provare a inviare loro e-mail. Invece di affermare che rappresentano una banca, potrebbero dire che provengono da una società di videogiochi, rappresentano un artista noto o potrebbero affermare di essere un agente di polizia per cercare di spaventarli nel rivelare informazioni sensibili.

9 modi per migliorare la sicurezza di Internet per i bambini

Secondo le nostre ricerche e ciò che abbiamo sentito da altri genitori, ecco i consigli di sicurezza in Internet più utili per bambini e ragazzi:

1. Discutere apertamente del cyberbullismo

Uno dei motivi principali per cui bambini e adolescenti vittime del cyberbullismo non ne parla è la vergogna e la paura. Hanno paura di poter finire nei guai a causa di ciò, e si vergognano di essere vittime di qualcosa del genere.

Questo è esattamente il motivo per cui devi essere trasparente al 100% quando discuti questo argomento con loro. Devono sapere che non è qualcosa che accade loro e che certamente non è normale. Oltre a ciò, devono anche comprendere appieno che esistono soluzioni al cyberbullismo e modi per prevenirlo. E che possono sempre rivolgersi a te per chiedere aiuto.

Dovresti anche prenderti il ​​tempo per vedere qual è lo stato legale del cyberbullismo nel tuo paese. Se puoi contattare le autorità al riguardo, assicurati di informare anche i tuoi figli. La consapevolezza di poter rivolgersi a un agente di polizia per chiedere aiuto quando si occupano di cyberbullismo probabilmente darà loro più fiducia, toglierà lo stress e la paura (o parte di esso) e li renderà più propensi ad agire contro i loro bulli.

Nel caso in cui tuo figlio sia molestato da un bullo online, scatta foto o screenshot dei messaggi. Non eliminarli: possono essere utili prove in futuro. Se conosci l’identità del bullo ed è qualcuno dell’età di tuo figlio, contatta i genitori.

Se desideri una panoramica più approfondita di cosa sia il cyberbullismo e come puoi proteggere i tuoi figli da esso, dai un’occhiata a questa guida.

2. Installa i programmi Secure Antivirus / Antimalware sui loro dispositivi

Puoi (e dovresti) parlare con i tuoi figli del malware: che cos’è, come i loro dispositivi possono essere infettati da esso e che tipo di danno può fare. Per far capire il punto, normalmente sarebbe sufficiente menzionare solo che non saranno più in grado di utilizzare il proprio computer, console di gioco o telefono cellulare a causa del malware.

Ma anche se sono pienamente consapevoli dei pericoli del malware, ciò non significa che non ci sarà un rischio (non importa quanto piccolo) che scarichino accidentalmente un file dannoso o accedano a un link infetto da malware. Ammettiamolo: se vedranno un messaggio in cui affermano di poter ottenere il loro gioco, album o programma preferito gratuitamente, probabilmente non ci penseranno due volte.

Quindi, per evitare tali situazioni e garantire la sicurezza di Internet per i bambini, è meglio installare software antivirus / antimalware su tutti i tuoi dispositivi. Non lasciarti ingannare dal nome: sia i programmi antivirus che quelli antimalware fanno la stessa cosa. Dopo tutto, un virus è un tipo di malware.

Ci sono molti fornitori di software antivirus / antimalware tra cui scegliere, ma i nostri consigli sono Malwarebytes ed ESET.

3. Installa VPN sui loro dispositivi & Insegnali sulle VPN

Non sei sicuro di cosa sia una VPN? L’acronimo sta per Virtual Private Network ed è un servizio online che ti consente di nascondere il tuo indirizzo IP e crittografare il tuo traffico online. Se dovessi spiegarlo a tuo figlio, potresti descriverlo come uno strumento che ti tiene al sicuro online e ti assicura che le persone non possano spiarti.

In che modo una VPN fornirebbe sicurezza informatica per i bambini? Abbastanza semplice: il servizio crittograferebbe tutto il loro traffico Internet, il che può tornare utile quando usano il WiFi pubblico. E ammettiamolo: i bambini e gli adolescenti useranno il WiFi pubblico senza preoccuparsi che non sia sicuro e che chiunque possa monitorare le proprie attività online. Sì, ciò significa che un criminale informatico potrebbe facilmente rubare la propria e-mail, account di social media e credenziali di accesso al conto bancario.

Un altro modo in cui una VPN contribuirebbe a proteggere la sicurezza di Internet per i bambini è nascondere i loro indirizzi IP. Perché è così importante? Perché le loro posizioni geografiche saranno nascoste in questo modo, quindi i siti Web e gli hacker ombreggiati non saranno in grado di monitorare quel tipo di informazioni. Inoltre, non sarebbero in grado di utilizzare i loro indirizzi IP per scoprire cose come:

  • In quale paese vivono i tuoi figli.
  • Da quale città provengono i tuoi figli.
  • Chi è il tuo ISP.

Ovviamente, dovrai spiegare ai tuoi figli perché è necessario utilizzare una VPN. Puoi menzionare i vantaggi che abbiamo descritto sopra, ma è meglio se ti concentri su vantaggi che risuonerebbero maggiormente con loro:

  • Una VPN offrirebbe loro una migliore esperienza di gioco. Non dovrebbero più preoccuparsi di restrizioni regionali, divieti IP, attacchi DoS / DDoS, giochi vietati, tempi di ping e ritardo elevati. Inoltre, avrebbe permesso loro di giocare ad alcuni nuovi giochi prima di quando sono stati rilasciati nel tuo paese.
  • Una VPN può aiutare i tuoi figli a bypassare i blocchi geografici che possono impedire loro di guardare gli spettacoli, i cartoni animati e i film che desiderano. Ad esempio, avrebbero un facile accesso a Netflix indipendentemente da dove si trovino nel mondo.

Grazie a tutte queste informazioni, sarà più facile per te insegnare ai tuoi figli perché dovrebbero avere client e app VPN installati sui loro dispositivi ed eseguirli ogni volta che accedono al Web. Puoi persino configurare una VPN sul tuo router di casa se vuoi assicurarti che tutte le connessioni online di te e dei tuoi figli siano protette a casa su qualsiasi dispositivo.

CactusVPN – Il modo migliore per garantire la sicurezza di Internet per bambini e ragazzi

Offriamo un servizio VPN estremamente facile da usare. Sia tu che i tuoi figli non avrete problemi ad abituarvi al nostro design intuitivo. Inoltre, il nostro servizio funziona su più piattaforme.

In termini di sicurezza informatica per i bambini, la nostra VPN è dotata di crittografia di alto livello di livello militare, può prevenire perdite di DNS, dispone di un Kill Switch (in modo che i tuoi bambini siano protetti anche in caso di problemi di connessione) e offre accesso a protocolli VPN sicuri (SoftEther, IKEv2, OpenVPN, SSTP).

Offriamo anche una garanzia di rimborso di 30 giorni una volta scelto un piano di abbonamento.

4. Fornisci ai tuoi figli linee guida chiare per i social media

Non puoi aspettarti che i tuoi figli sappiano automaticamente come dovrebbero agire sui social media, specialmente quando vedono tutti recitare in modo così spericolato. Ecco perché devi dedicare del tempo per insegnare ai tuoi figli l’etichetta dei social media corretta e sicura. Fondamentalmente, è necessario spiegare come:

  • Non dovrebbero rendere pubblico il loro luogo per tutto il tempo.
  • È necessario ignorare le richieste di amicizia e di messaggi di persone che non conoscono.
  • Non dovrebbero mai condividere troppi dati personali e finanziari con persone sconosciute o anche con i loro amici sui social media.
  • Dovrebbe bloccare chiunque agisca in modo troppo losco, aggressivo o intimidatorio.
  • Devono tenere le informazioni personali (come indirizzo fisico, indirizzo e-mail o numero di cellulare) dai loro profili sui social media.
  • Non devono mai condividere foto o video espliciti di se stessi (o di chiunque conoscano) su piattaforme di social media.
  • Non devono mai interagire con link e allegati ombreggiati che potrebbero ricevere nella loro casella di posta o vedere nei post di altre persone.

Inoltre, ti consigliamo vivamente di dedicare del tempo per aiutare i tuoi figli a rendere i loro profili sui social media quanto più privati ​​possibile. Ecco alcune guide utili per la maggior parte delle piattaforme:

  • Facebook
  • Instagram (e anche questo link)
  • WhatsApp
  • cinguettio
  • Snapchat

5. Utilizzare il Controllo genitori quando disponibile

La configurazione del controllo genitori è una delle regole di sicurezza di Internet più importanti per i bambini. Ti aiuta a bloccare l’accesso a siti Web dannosi, impostare un coprifuoco su Internet e monitorare ciò che i tuoi figli stanno facendo su Internet. Sembra un po ‘troppo Grande Fratello? Potrebbe, ma è un passo necessario per garantire ai tuoi figli un’esperienza online sicura e salutare.

Praticamente tutti i dispositivi e il sistema operativo ti consentono di impostare il controllo genitori, ma dovresti prendere in considerazione l’idea di ottenere un router con controllo genitori incorporato. Ecco un elenco di potenziali opzioni:

  • Limiti del router Mini
  • Asus AC3100
  • Cerchio Con Disney
  • Nighthawk AC1900
  • Linksys AC1750

Oltre a ciò, ci sono anche varie applicazioni di controllo parentale che puoi usare per rendere il tuo lavoro molto più semplice. Oltre a fare ciò che le funzioni di controllo parentale possono fare, queste app ti consentono anche di monitorare i messaggi, accedere a video e foto, monitorare la posizione di tuo figlio e controllare i download e gli acquisti di app / acquisti in-app.

Al momento, le migliori app di controllo parentale da utilizzare sono TeenSafe, MMGuardian, Net Nanny e WebSafety.

6. Utilizzare browser / motori di ricerca adatti ai bambini

Browser e motori di ricerca adatti ai bambini sono perfetti per i bambini piccoli. Sebbene la maggior parte dei browser e dei motori di ricerca siano facili da usare e relativamente sicuri, non sono esattamente perfetti per i bambini. Se non ti prendi il tempo per configurare correttamente i motori di ricerca (come discuteremo di seguito), i tuoi figli possono finire per vedere risultati espliciti e osceni – intenzionalmente o per caso.

Ad esempio, se usano Bing potrebbero ricevere suggerimenti di ricerca assolutamente preoccupanti come la pornografia infantile.

Alcune buone opzioni includono:

  • pescaia
  • KidRex
  • KidsSearch
  • Ricerca sicura per bambini
  • Sandbox (iOS)
  • Browser Internet sicuro per bambini (Android)

7. Configurare i motori di ricerca per visualizzare risultati sicuri

“E se i miei figli sono troppo vecchi per usare browser adatti ai bambini?”

In tal caso, è meglio configurare tutti i motori di ricerca installati sui tuoi dispositivi e sui dispositivi dei tuoi figli per visualizzare solo risultati sicuri. Se non lo fai, i tuoi figli possono finire per vedere contenuti dannosi.

Ecco alcune guide utili su come assicurarsi che i motori di ricerca visualizzino solo risultati sicuri:

  • Google
  • Bing
  • Yahoo!

8. Aiuta i tuoi figli a trovare password complesse

L’ultima cosa di cui il tuo bambino avrebbe bisogno è qualcuno che rompa il suo account sui social media e – mentre si atteggia a loro – dicendo cose dannose ai loro amici e alle persone che conoscono. Certo, alla fine può essere risolto, ma il danno sarà già fatto: tuo figlio perderà gli amici, diventerà un emarginato sociale in molti ambienti e forse sarà persino danneggiato fisicamente.

Questo è solo un esempio su molti. Un truffatore potrebbe anche hackerare l’account di risparmio di tuo figlio, ad esempio.

Un buon modo per impedire che accada qualcosa del genere (oltre a insegnare loro come evitare il phishing, ma torneremo su questo in un secondo) è assicurarsi che tuo figlio usi password potenti per proteggere i propri account. Questo non vuol dire che non sanno cosa sono le password o come usarle, ma probabilmente non sono a conoscenza della maggior parte delle linee guida sulla sicurezza delle password. Quindi, dovresti essere tu ad aiutarli in questo.

Nel caso in cui non si sappia abbastanza sulla sicurezza delle password, non preoccuparti: abbiamo già un articolo approfondito su questo argomento proprio qui. Idealmente, dovresti seguire i suggerimenti principali per la creazione di una password complessa con tuo figlio e insegnare loro a non utilizzare la stessa password per tutti gli account e come utilizzare anche i gestori password.

9. Insegnate loro le basi del phishing

Non puoi aspettarti che tuo figlio sia in grado (o abbia anche l’interesse) di comprendere appieno cos’è il phishing e come funziona. Tuttavia, devi almeno provare a farli capire l’idea principale – che gli estranei cercheranno di usare la loro innocenza a loro vantaggio e indurli a rivelare informazioni sensibili (come le loro credenziali di accesso all’account della banca o dei social media) o interagire con collegamenti e allegati dannosi.

Tuttavia, devi stare attento a come affronti questo argomento se tuo figlio è un adolescente. Non dimenticare: sono nella loro fase ribelle e spesso si fanno beffe dei consigli che cerchi di offrire. Quindi, non commettere l’errore di affrontare questo argomento con un tono di autorità e di trattare tuo figlio come, sai, un bambino vero. Parla con loro come un adulto e spiega che i pericoli del phishing possono danneggiare seriamente la loro posizione sociale e il loro futuro.

Non è necessario tenere una lezione sul phishing, ma parlare con i tuoi figli dei principali segni, obiettivi e cose da fare e non fare del phishing è un ottimo inizio. Se non hai molta familiarità con il phishing, puoi esaminare insieme tali informazioni. Ecco una guida che abbiamo scritto sul phishing e su altre minacce. Dovresti trovare la maggior parte delle informazioni di cui hai bisogno proprio lì.

Oltre a queste informazioni, dovresti anche sapere che i truffatori di phishing che prendono di mira ragazzi e adolescenti tendono a utilizzare i social media più che tramite e-mail o telefono. Probabilmente potrebbero anche fingere di essere qualcuno della loro età, di solito del sesso opposto.

Oltre a insegnare ai tuoi figli a non fidarsi ciecamente degli estranei e come individuare i truffatori, dovresti anche farli usare estensioni anti-phishing. Quelli forniti da Stanford sono molto affidabili.

Internet Safety for Kids: per riassumere tutto

L’accesso ai contenuti online è importante praticamente per chiunque al giorno d’oggi, compresi bambini e ragazzi. È così che fanno i compiti, parlano e restano in contatto con gli amici e trascorrono il loro tempo libero.

Tuttavia, se vuoi assicurarti che i tuoi figli vivano un’esperienza online decente, devi imparare come proteggerli. Dopotutto, ci sono molte minacce in agguato sul web, come cyberbully, malware, predatori sessuali, phishing, truffe e contenuti violenti e pornografici. Per non parlare di ciò che i tuoi figli pubblicano online e quali informazioni condividono possono sempre andare a loro svantaggio in futuro.

Come offrite la sicurezza di Internet per bambini e ragazzi, chiedete? Bene, non è una soluzione semplice, ma puoi ottenere buoni risultati se segui queste linee guida:

  • Installa software antivirus / antimalware sul tuo dispositivo e sui tuoi figli.
  • Assicurati che i tuoi figli abbiano familiarità con il funzionamento di phishing e truffe.
  • Installa VPN sui dispositivi dei tuoi figli e anche sui tuoi dispositivi.
  • Assicurati che i motori di ricerca che usi visualizzino solo risultati sicuri.
  • Se hai bambini più piccoli, considera di usarli con browser adatti ai bambini.
  • Usa il controllo genitori su tutti i dispositivi e usa anche le app di controllo genitori.
  • Assicurati che i tuoi figli sappiano come stare al sicuro sui social media.
  • Parla con i tuoi figli dei pericoli del cyberbullismo e di come gestirli.
Kim Martin
Kim Martin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me