Sicurezza online 101: come proteggere i tuoi bambini online

Negli ultimi anni, il Canada ha visto un aumento del furto di identità e altri crimini su Internet. In risposta a ciò, è stata approvata la legislazione nota come PIPEDA (Personal Information Protection and Electronic Documents Act).


furto d'identitàLe nuove regole sulla privacy sono progettate per far sapere ai canadesi quando si è verificata una violazione dei dati. Gran parte della nuova sentenza dovrebbe in primo luogo prevenire le violazioni.

Tuttavia, al momento, per legge tutte le società sono tenute ad avvisare la Commissione sulla privacy del Canada se esiste un rischio effettivo che i dati di una persona vengano compromessi da una violazione dei dati.

La legge chiede vagamente alle aziende di intraprendere azioni “appropriate” per proteggere i dati. Utilizza anche una terminologia inesatta per stabilire quando un’azienda deve avvisare i clienti di una violazione dei dati. Ciò potrebbe riguardare il canadese poiché la protezione dei propri dati è diventata una delle principali preoccupazioni.

Secondo l’ufficio del commissario per la privacy Daniel Therrien, vi sono violazioni dei dati come il grande hack di Equifax ha sollevato bandiere rosse per i cittadini canadesi ma le leggi non hanno rispecchiato questa preoccupazione.

Ha richiesto un aumento del budget annuale di 24 milioni di dollari da utilizzare per analizzare e indagare i rapporti sulla violazione dei dati, il che farebbe molto per distribuire multe da $ 100.000 per violazione che sono in linea per le aziende che non gestiscono correttamente le violazioni dei dati.

Gli esperti affermano che questi regolamenti non vanno abbastanza lontano e la fiducia nel nuovo regolamento è bassa.

Con i computer monitorati 24 ore su 24, gli hacker erano ancora in grado di pianificare e fornire attacchi dannosi. Questo fatto rende la protezione delle persone e dei personal computer quasi impossibile. Tuttavia, non deve essere impossibile.

A prima vista, la rimozione di Internet da casa per proteggere la tua privacy e identità può sembrare l’unica opzione. Tuttavia, è fondamentale ricordare che Internet è anche uno strumento prezioso.

Sono disponibili diverse guide per aiutarti a mantenere la tua privacy e la sicurezza dei bambini online, ma molte di queste guide sono troppo generiche o troppo fuori dal contatto con la tecnologia moderna per essere di grande utilità in alcune situazioni.

Questa guida completa ti aiuterà a proteggere la tua privacy proteggendo al contempo i bambini fornendo una vasta gamma di suggerimenti e informazioni sulla sicurezza sui social media e sulle app di chat come Facebook e Snapchat.

Contents

Passi per mantenere i bambini al sicuro online

In questa sezione di questa guida, otterrai una comprensione generale di alcuni elementi che puoi fare per proteggere la privacy di tuo figlio e alcune cose che lui o lei può fare per aiutare.

Linee guida per i genitori

mantenersi al sicuro onlineQuando cerchi di proteggere la tua privacy, un punto di partenza è la pagina delle risorse dell’FBI, dove puoi trovare una varietà di informazioni utili sulla protezione di tuo figlio dai pericoli online. Questo sito Web è la risorsa perfetta perché viene continuamente aggiornato per soddisfare le esigenze delle nuove tecnologie.

Con ogni nuovo progresso nella tecnologia informatica e delle telecomunicazioni, si espande l’accesso a nuove fonti di informazione ed esperienza culturale. Tuttavia, poiché questo accesso aumenta, così fa l’opportunità per i predatori per accedere alle informazioni private di te e di tuo figlio.

Questo fatto rende vitale per te (soprattutto i genitori) comprendere i vari pericoli dell’accesso online e come monitorare i cambiamenti delle informazioni che possono derivare da problemi online.

Predatori online

I predatori online possono avere vari obiettivi. Alcuni predatori sono subito dopo le informazioni, ma altri vogliono di più. È importante riconoscere che un piccolo gruppo di persone naviga in Internet con la sola intenzione di fare amicizia con un bambino. Questa amicizia potrebbe essere l’inizio della cura di un bambino per lo sfruttamento sessuale in seguito.

Un predatore sessuale ha una fantastica capacità di abbassare lentamente le riserve di un bambino in un breve periodo fingendo di essere qualcun altro. Chiunque può creare un profilo sui social media diverso dalla realtà.

Se il bambino non è sicuro, dovresti raccogliere informazioni su quella persona. Se il comportamento del giovane cambia, può essere indicativo di governare da un predatore sessuale. Alcuni segnali di avvertimento da cercare includono grandi quantità di tempo online o pornografia sul computer di tuo figlio.

L’FBI ha compilato elenchi che includono segni comuni se sei preoccupato per l’esperienza online di tuo figlio. Se tuo figlio mostra uno di questi segni, dovresti essere pronto a farlo parlare apertamente delle minacce dei predatori online e come evitarli.

Dovresti parlare con tuo figlio e contattare la polizia locale se trovi prove di eventuali contatti inappropriati tra un adulto e tuo figlio. Una chiave vitale per evitare problemi estremi come il cyberbullismo o i predatori sessuali è comunicazione aperta tra genitore e figlio.

Sono disponibili varie fonti per aiutare a informare e guidare i genitori. Questi siti includono:

  • Consiglio nazionale per la sicurezza: offre suggerimenti su come garantire che i bambini sappiano come mantenersi al sicuro.
  • Federal Trade Commission – offre supporto ai genitori quando parlano ai bambini della sicurezza su Internet.
  • Protectkids.com e Internet Safety 101: sono eccellenti fonti di informazioni sui predatori sessuali e consigliano di aiutare a evitare i pericoli associati ai predatori online.

Il Web e i bambini

sito Web di accesso per bambiniInternet è una parte fondamentale della vita quotidiana, il che significa che adulti e bambini devono essere cittadini digitali intelligenti. Con l’istruzione e l’intrattenimento così facilmente accessibili, sono state create speciali task force per garantire la sicurezza della scuola e del campus. Queste task force stanno cercando di proteggere i bambini dal bullismo e dalla violenza a scuola.

Questi problemi a volte seguono la casa del bambino. Tuttavia, Internet può essere utilizzato anche in modo positivo. Ad esempio, uscire con la violenza è sempre stato un problema fisico ed è diventato una preoccupazione significativa. Varie statistiche dimostrano che questo fenomeno è comune, ma Internet può aiutare a risolvere questo problema.

LoveIsRespect è un’organizzazione con lo scopo primario di educare e responsabilizzare le persone per aiutare a prevenire o porre fine alle relazioni abusive. Hanno condotto uno studio nel 2008 che ha scoperto che il 69% degli adolescenti che avevano avuto rapporti sessuali entro i 14 anni lo dichiarava ha subito qualche forma di abuso di relazione.

Questo studio ha anche fornito informazioni in cui uno su cinque adolescenti di età compresa tra 13 e 14 anni afferma di conoscere amici o colleghi che erano stati colpiti da un ragazzo o una ragazza in preda alla rabbia. Implicava anche che solo il 51% dei preteens potesse identificare i segnali di pericolo di una relazione pericolosa.

Utilizzando risorse come LoveIsRespect, un genitore può utilizzare Internet per colmare il gap di conoscenza. Può anche essere usato per affrontare la violenza e altre questioni che sorgono durante gli anni formativi critici.

Cyber ​​bullismo

Cyber ​​bullismoIl bullismo è stato una piccola parte della società per molti anni, ma con l’invenzione di Internet ha assunto una forma completamente nuova.

Il cyberbullismo può essere definito mediante l’uso di varie tecnologie (telefoni cellulari, computer o qualsiasi altro dispositivo connesso a Internet) per inviare, pubblicare o inviare messaggi di testo creati per danneggiare o mettere in imbarazzo un’altra persona. Il cyberbullismo può anche accadere durante l’utilizzo delle console per videogiochi.

Con la quantità di tecnologia disponibile per il cyberbullismo, un genitore deve essere estremamente vigile per individuare eventuali suggerimenti di ciò che si verifica. Facebook, Twitter, chat room, forum e altri siti di social network possono essere utilizzati per attaccare gli altri. I cyberbulli useranno qualsiasi forma di mezzo per avere successo nei loro commenti e azioni offensivi.

Questi modi possono includere ma non sono limitati a diffusione di voci, perdita di informazioni personali o persino imitazione. Quando si tratta di cyberbullismo, può essere fatto palesemente o furtivamente. Senza scambi faccia a faccia, molti bulli tendono ad agire in modo più audace online che nel cortile della scuola.

Nel 2010, la ricerca ha suggerito che il 43% degli adolescenti ha esperienza di essere vittima di cyberbullismo. Pertanto, è anche essenziale che i genitori mantengano un dialogo aperto sul bullismo informatico con il loro bambino.

Alcune risorse preziose a cui fare riferimento su questo argomento sono elencate qui:

  • Centro di ricerca sul cyber bullismo – contiene informazioni sulle soluzioni al cyberbullismo.
  • DoSomething.org– elenca 11 fatti sui problemi associati al cyberbullismo.
  • National Center for Missing and Exploited Children– include una pagina che spiega come fermare il cyberbullismo e come dire se tuo figlio è vittima di bullismo online.

Protezione delle informazioni personali

Se tuo figlio ha meno di 13 anni, hai il controllo completo delle informazioni personali raccolte online. Questa legge ti dà la possibilità di acconsentire a qualsiasi dato conservato su tuo figlio. Richiede inoltre che il sito Web mantenga sicuri i dati raccolti. Ulteriori informazioni su come i servizi VPN canadesi possono aiutarti a proteggere i tuoi dati.

Quando si tratta di proteggere il tuo bambino online, potrebbe valerne la pena ricercare le leggi sulla privacy. Alcune di queste leggi si applicano anche alla protezione della privacy di un adulto. Una varietà di siti Web offre informazioni utili e suggerimenti su come mantenere le informazioni sensibili lontano da utenti non autorizzati.

I seguenti siti Web forniscono alle persone informazioni per aggiornarsi ed essere informati sulla protezione delle loro informazioni personali:

  • Federal Trade Commission– offre una pagina piena di informazioni su problemi di privacy.
  • Legge sulla protezione della privacy online dei minori: fornisce un riepilogo per i genitori sull’aspetto legale della protezione delle informazioni dei minori online.
  • DO-IT– offre una varietà di suggerimenti su come garantire che i dati non vengano trovati online.

Consigli per bambini

  • Sarebbe meglio se chiedessi sempre ai tuoi genitori prima di fornire informazioni personali.
  • Non devi mai fornire il tuo cognome o indirizzo di casa.
  • Un altro suggerimento utile è quello di creare un nome schermo sensato.
  • Questo nome schermo non deve includere dati personali come data di nascita o nome.
  • È fondamentale dirlo ai tuoi genitori prima di incontrare un amico online.
  • Ricorda, non tutti sono quelli che dicono di essere.

Visita i seguenti siti per ulteriori informazioni sulla sicurezza mentre sei online:

  • Biblioteca pubblica di New York: fornisce ottimi consigli sulla ricerca di informazioni e suggerimenti per proteggere i bambini mentre sono online.
  • National Child’s Advocacy Center: fornisce suggerimenti e risorse sulla sicurezza di Internet per i bambini di tutte le età.
  • McGruff Safe Kids: elenca dieci regole generali di sicurezza sulla fornitura di informazioni online.

Suggerimenti per i genitori

ParentTipsPer dare fiducia ai genitori, il Family Online Safety Institute fornisce utili consigli su una buona genitorialità digitale. Questa sicurezza consentirà al genitore di supportare il proprio figlio a navigare in sicurezza su Internet.

A seconda dell’età di tuo figlio, i problemi e le materie variano. Tuttavia, la genitorialità moderna richiede di avere una forte comprensione degli avvenimenti online. Queste informazioni devono includere le varie app introdotte.

Puoi diventare un genitore superiore utilizzando la tecnologia intelligente. Ti consente di sviluppare una relazione più fiduciosa e collaborativa con il bambino attraverso un dialogo onesto su come usa Internet. Devi avere una profonda conoscenza e conoscenza dei vari siti che fanno appello ai giovani di oggi.

Di seguito sono riportati due siti che è possibile utilizzare per ottenere una migliore comprensione e guida. È sempre importante ricordare che la sicurezza di Internet può essere una componente fondamentale di un’esperienza online positiva.

I siti per aiutarti a raggiungere questi obiettivi sono:

  • Family Online Safety Institute– ha sette passaggi per una buona genitorialità digitale che fornisce suggerimenti per un utilizzo online sicuro.
  • Dipartimento della Pubblica Istruzione dello Stato di Washington– offre un PDF che contiene una varietà di consigli sulla sicurezza online per genitori e figli.

App e siti Web popolari

Dopo aver esplorato i siti Web di cui sopra per imparare come mantenere i tuoi figli generalmente al sicuro online, questa sezione successiva ti darà un’idea delle app e dei siti Web più utilizzati.

sito Web vs app

Una delle app più popolari è Snapchat. Quasi ⅓ di adolescenti in Australia usano questa app ogni giorno. Milioni di foto e video vengono scambiati ogni giorno.

Ogni video, foto e cattura dello schermo dovrebbero essere eliminati automaticamente in pochi secondi quando si utilizza Snapchat. Tuttavia, è possibile ripristinare o catturare lo schermo delle immagini su un altro dispositivo. Questo processo lascia una registrazione permanente di ciò che pensi sia temporaneo.

Un’altra app popolare è Kik Messenger. Con Kik Messenger, puoi inviare messaggi senza fornire il tuo numero di telefono. Questo fatto rende questa app popolare tra le persone che vogliono rimanere anonime.

Se leggi le recensioni per questa app, ti rendi presto conto che questa app è famosa per la ricezione e l’invio di messaggi espliciti. È anche valutato 17+ a causa di “Temi frequenti / intensi per adulti / suggestivi”. Questa valutazione non impedisce ai minori di 17 anni di scaricare e utilizzare l’app.

Il prossimo nella lista delle app preferite è Ask.fm che è un sito di social network con un formato di domande e risposte. Questa app è stata recentemente associata a bullismo e suicidi. Sono ammessi solo bambini di età superiore ai 13 anni, ma l’app non dispone di alcun sistema per monitorare l’attività.

Questa app potrebbe essere considerata una mecca per il cyberbullismo. Queste app sono solo alcuni dei nuovi pericoli online che devono affrontare bambini e adulti. Essendo informato sulle app e sui siti Web più utilizzati, puoi imparare come creare un utile dialogo sulla sicurezza durante l’utilizzo delle app.

Di seguito sono elencati alcuni passaggi specifici che tu e tuo figlio potete fare con app e siti Web specifici per proteggerli.

1. Snapchat

logo mobile di SnapchatQuesta app di messaggistica estremamente popolare ha aggiunto funzionalità di chat video e di messaggistica per creare un sito di comunicazione all-in-one. Questa app è incredibilmente popolare tra i giovani adulti e adolescenti.

Snapchat richiede agli utenti di avere più di 13 anni per creare un account. La maggior parte degli utenti ritiene che i messaggi vengano eliminati automaticamente in pochi secondi, ma altri sanno che Internet è per sempre. Questi messaggi “distrutti” possono essere rapidamente recuperati con una quantità limitata di know-how tecnico.

Questi messaggi possono anche essere salvati prendendo uno screenshot. Snapchat vuole che le persone credano che la maggior parte di questi messaggi sia innocua, ma l’app ha una reputazione per il sexting. Tuttavia, non devi farti prendere dal panico.

Snapchat ha varie impostazioni che possono essere modificate per proteggere la privacy ed eliminare la ricezione di messaggi inappropriati da estranei.

Proteggi tuo figlio su Snapchat

La maggior parte delle persone ritiene utile avere accesso all’account del bambino. Tuttavia, non aiuterà con questa particolare app. Devi incoraggiare il bambino a non inviare o ricevere messaggi senza di te.

Questo fatto è importante perché i messaggi “eliminano” dopo averli aperti. È anche una buona idea discutere su come funziona l’app, i rischi con l’utilizzo dell’app, ecc. Incoraggia tuo figlio a pensare prima di inviare un’immagine.

È fondamentale che anche tuo figlio capisca che non è mai consentito inviare foto sessuali. È possibile configurare un’impostazione di privacy solo per consentire i messaggi di amici e familiari. Puoi farlo avviando dal menu delle impostazioni di Snapchat.

Quindi, fai clic su dove dice “Chi può inviarmi messaggi?”. È quindi possibile selezionare “I miei amici”. Se sei preoccupato che tuo figlio utilizzi l’app senza di te, puoi contattare Snapchat e cancelleranno l’account di chiunque abbia meno di 13 anni.

Questo processo può essere avviato all’indirizzo https://support.snapchat.com/delete-account. È necessario disporre di nome utente e password per rimuovere un account. Se non disponi di queste informazioni, vai a

https://support.snapchat.com/en-US/a/delete-my-account1.

Se un bambino di età inferiore ai 13 anni tenta di creare un account Snapchat, riceve invece l’accesso a SnapKidz. Tuttavia, se un bambino ha la sua età, può comunque accedere all’app.

SnapKidz consente ai bambini di scattare foto ma non di inviarle. È anche impossibile per i bambini inviare o ricevere messaggi o aggiungere amici su SnapKidz.

2. Kik Messenger

Kik-messenger-logoCon oltre 100 milioni di utenti, Kik è oggi una delle app più importanti per adolescenti. Puoi inviare adesivi virtuali, sondaggi, messaggi di testo, foto e video usando questa app. Poiché hai solo bisogno del nome utente Kik di qualcuno per inviare messaggi, non è necessario fornire il tuo numero di telefono.

Questo fatto può dare alle persone un falso senso di sicurezza. Può sembrare sicuro perché tuo figlio fornisce solo un nome utente online anonimo, ma non lo è. Kik è estremamente popolare per il sexting, che gli conferisce un punteggio di 17+ nell’app store.

Tuttavia, Kik consente a chiunque abbia più di 13 anni di creare un account. Leggendo le recensioni, puoi vedere che questa app non è adatta ai bambini. Se tuo figlio usa Kik, potrebbe essere in grado di ricevere messaggi da qualsiasi persona sull’app.

Proteggi tuo figlio su Kik

Come genitore, puoi proteggere tuo figlio:

  • Incoraggiandoli solo a inviare messaggi a persone che conoscono offline
  • Dire loro di non condividere mai informazioni personali / private con estranei o solo amici online
  • Mostrando al bambino come utilizzare la funzione nuove persone. Kik invierà messaggi da nuove persone a una sezione “Nuova chat” in cui il bambino può bloccare e ignorare il mittente.
  • Mantenere privato il nome utente del bambino.

Quando vuoi bloccare le persone, vai prima alle impostazioni. Nell’area delle impostazioni, vai alle impostazioni della chat o alla privacy. Individua la posizione “Elenco blocchi” e seleziona il pulsante +. Quindi, dovresti trovare l’utente che desideri bloccare e fare clic su blocco per confermare.

Se vuoi mantenere un nome utente privato, di ‘a tuo figlio di condividerlo solo con persone che conosce offline e di non pubblicare il nome utente su altre app o siti di social media.

3. Ask.fm

logo ask-fmMolti genitori sono a conoscenza dei giganteschi siti di social media come Facebook, Instagram e Twitter. Tuttavia, Ask.fm è un altro sito di social network che sta rapidamente aumentando di popolarità tra i minori di 18 anni.

Ask.fm è un sito unico perché consente agli utenti di porre e rispondere alle domande in modo anonimo. Questo sito è stato recentemente nelle notizie associate a un caso di suicidio in Florida. Usando l’app Ask.fm, i bambini hanno maltrattato una ragazza fino a quando non si è suicidata.

In Gran Bretagna, il Primo Ministro David Cameron ha definito l’app vile a causa di simili problemi di cyberbullismo nel suo paese. Secondo BuzzFeed.com, nove suicidi da tutto il mondo sono stati collegati a questo sito di social media. Il motivo alla base di questo fatto è dovuto alla possibilità di porre domande in modo anonimo senza che nessuno ne controlli il contenuto.

Il sito Web Ask.fm ha una dichiarazione di non responsabilità che afferma che la società “non ha alcuna responsabilità nei confronti dell’utente per contenuti che potrebbero essere ritenuti discutibili, osceni o di cattivo gusto.” Con i rischi e la popolarità associati a questa app, è fondamentale sapere se tuo figlio lo sta usando e come proteggerli.

Proteggi tuo figlio su Ask.fm

Puoi sfruttare le impostazioni sulla privacy disponibili in questa app per proteggere bambini e adulti. Se un messaggio viene ricevuto da una persona molesta, puoi fare clic su “blocca” accanto alla domanda per interrompere la capacità della persona di farti domande.

Puoi anche andare alle impostazioni e fare clic su Privacy. Dopo aver fatto clic sulla privacy, fai clic su “Non consentire domande anonime” per impedire agli estranei di porre domande. Assicurati di incoraggiare tuo figlio a non condividere password con amici o estranei.

Mentre l’app è in uso, dovresti cercare di tenere un dialogo aperto, così tuo figlio verrà da te in caso di problemi. Se hai accesso, può essere utile monitorare il comportamento e le interazioni del bambino per renderlo responsabile.

Il tuo bambino deve anche capire che qualsiasi cosa pubblicata su Ask.fm può essere condivisa su altri siti di social media. Quindi, se tuo figlio non lo condividesse con la famiglia, non dovrebbe essere pubblicato online.

Infine, è fondamentale parlare con tuo figlio del cyberbullismo, dell’interazione con gli altri e di come gli altri comunicano con tuo figlio. Se tu o tuo figlio sentite che è vittima di bullismo online, parlate con vostro figlio e poi agite.

Quando altri utenti infrangono i termini di utilizzo, è possibile avviare una procedura di reclamo formale utilizzando l’area “contattaci” o inviando un’e-mail a [email protected] I termini di utilizzo vietano una varietà di contenuti che includono elementi offensivi, odiosi, pornografici o minacciosi.

Puoi disattivare un account Ask.fm accedendo prima all’app. Quindi, fai clic su Impostazioni nella parte in alto a destra dello schermo. Quindi premi dove dice “Disattiva account”. Devi confermare inserendo nuovamente la password.

4. Badoo

logo badooMolte persone non hanno mai sentito parlare di Badoo. Quando pensi a questa affermazione, può essere terrificante capire quanto un bambino usa di cui un genitore potrebbe non sapere nulla. La verità è probabilmente molto.

L’App Store offre oltre un miliardo di app per smartphone. La maggior parte di queste app disponibili sono innocue e persino utili, comprese le app musicali e di trasporto pubblico. Tuttavia, una piccola minoranza di queste app collega i bambini a siti di social media potenzialmente dannosi.

Badoo è uno di questi tipi di app. Non è sempre appropriato dire direttamente a tuo figlio di non usare app particolari, ma questo sito non è affatto quello su cui tuo figlio dovrebbe essere. È un sito di incontri.

Non è necessariamente dannoso, ma il sito è stato progettato per adulti e gli adulti utilizzano principalmente il sito. I bambini non dovrebbero essere ammessi laddove gli adulti stanno cercando di conoscere altri adulti. Alcune persone penserebbero che consentire a un bambino di usare Badoo sarebbe simile a mandarlo in un bar per incontrare nuovi amici.

Badoo è evidente nella sua restrizione per le persone di età inferiore ai 18 anni perché è un luogo di incontro per adulti. Tuttavia, questa limitazione può essere ignorata o ignorata da un bambino determinato e intelligente. Con questo in mente, è essenziale che tu sappia il sito per poter proteggere tuo figlio.

Proteggi tuo figlio su Badoo

Il primo passo per proteggere la tua privacy su Badoo è capire che il sito è per adulti. Anche se i termini e le condizioni del sito Badoo dichiarano chiaramente che è per quelli di età superiore ai 18 anni, un bambino può mentire sulla sua età e creare comunque un account.

Dovresti anche essere consapevole del fatto che altri possono creare account falsi per chiedere foto inappropriate o rubare dati personali. Dovresti anche capire che qualsiasi informazione condivisa su Badoo può essere condivisa pubblicamente. Questo fatto è valido per una varietà di siti, quindi tuo figlio dovrebbe sapere di non condividere mai informazioni personali con estranei.

Se si desidera eliminare un account, è possibile accedere, accedere alle impostazioni e quindi fare clic su Elimina account. Se desideri disattivare i servizi di localizzazione nell’app Badoo, puoi accedere, andare al profilo, quindi fare clic sulla parola “privacy” e quindi fare clic su “mostra distanza”.

I termini e le condizioni di Badoo dichiarano chiaramente se sono consapevoli che un minore ha creato un account, elimineranno le informazioni del profilo da Badoo. Questo accordo ti consente di inviare un messaggio a Badoo nella pagina dei feedback e rimuoveranno l’account del minore.

Questa pagina di feedback è disponibile all’indirizzo https://badoo.com/help/report-underage.phtml. Tutte le informazioni di cui sopra aiutano a proteggere il tuo bambino, ma Badoo è un sito Web strettamente per adulti e non è adatto a bambini di età inferiore ai 18 anni.

5. Facebook

logo fbDi tutte le app disponibili, si può sostenere che Facebook è l’app più utilizzata. Le informazioni fornite di seguito sono diverse dai dati sopra riportati perché non riguardano principalmente i bambini.

Indipendentemente da ciò, queste informazioni sono necessarie se si desidera proteggere i propri figli. Questi dati possono anche essere utili a quelle persone che non hanno figli perché Facebook ha molti pericoli e devi sapere come proteggerti.

Una cosa grandiosa di Facebook è che ti consente di proteggerti da una vasta gamma di pericoli come la raccolta di dati e il furto di identità. Tuttavia, è necessario modificare le impostazioni predefinite per proteggere te e i tuoi figli.

Proteggi tuo figlio su Facebook

Il primo passo è verificare le impostazioni di base. Accedi all’app e fai clic sulla carota a discesa situata nell’angolo in alto a destra, quindi fai clic su Impostazioni. Da qui, puoi controllare le impostazioni di privacy e sicurezza.

Per modificare le impostazioni sulla privacy, seleziona “privacy”, quindi premi il pulsante Modifica accanto a “chi può vedere i tuoi post futuri?”. Dopo aver selezionato questa sezione, puoi selezionare quali amici possono vedere i tuoi post. Puoi persino proteggere gli aggiornamenti di stato precedenti selezionando “Limita chi può vedere i post precedenti” e quindi facendo clic su “Limita post precedenti”.

Puoi modificare le impostazioni di sicurezza selezionando “Sicurezza” e facendo clic su Modifica accanto a “Ricevi avvisi su accessi non riconosciuti”. In quest’area, puoi scegliere come Facebook ti avvisa di attività irregolari.

Se hai dubbi sul fatto che qualcuno possa accedere all’account, puoi selezionare “Utilizza autenticazione a due fattori”. Dopo aver scelto questo pulsante, fai clic sul pulsante blu “Inizia” e segui le istruzioni visualizzate sullo schermo.

Una varietà di altre opzioni per la sicurezza e la protezione sono disponibili nell’area delle impostazioni. Uno strumento utile si trova nella scheda che dice “Proprietà e controllo dell’account”. Dopo aver fatto clic in quest’area, puoi disattivare o eliminare l’account.

Se desideri disabilitare temporaneamente il tuo account, seleziona Disattiva. Se hai intenzione di eliminare definitivamente il tuo account, seleziona Elimina account.

Alcune altre app preferite che come genitore devi conoscere includono:

Bumble – Questa app è simile a Tinder, ma richiede che la donna faccia la prima mossa. È stato detto che i bambini usano Bumble per creare account falsi falsificando la loro età.

Live.me – Questa app video in streaming live utilizza la geolocalizzazione per condividere video. Questa procedura consente agli utenti di individuare la posizione esatta della trasmissione. È anche possibile guadagnare monete per pagare le foto di un bambino.

Calcolatrice% – Sembra un’app calcolatrice, ma è un posto segreto per nascondere foto, file, video e cronologia del browser.

Holla– Essendo un’app avvincente autoproclamata app di chat video, Holla consente ai bambini di accedere alle persone di tutto il mondo. I revisori di questa app affermano di essere stati confrontati con insulti razziali, contenuti espliciti e altri oggetti dannosi.

Sussurro – Con questa app per social media, tuo figlio è incoraggiato a condividere segreti con estranei. Inoltre, rende la posizione dell’utente disponibile per gli altri.

Caldo o no – L’obiettivo principale di questa app è consentire alle persone di collegarsi. Le persone sono incoraggiate a valutare il proprio profilo, cercare persone nell’area locale e chattare con estranei.

Omegle – Questa app è un sito Web di chat online gratuito che incoraggia tuo figlio a chattare in modo anonimo con altri, inclusi estranei.

Giallo – Con la sua atmosfera simile a Tinder, Yellow è stato progettato per consentire agli adolescenti di flirtare tra loro.

Libro bruciato – Burn Book è un posto dove gli adolescenti pubblicano voci anonime. Queste voci sono pubblicate attraverso foto, video, audio e testi.

Wishbone – Questa app incoraggia i bambini a confrontare gli altri bambini uno contro l’altro. Inoltre, consente ai bambini di valutarsi a vicenda utilizzando una scala.

Instagram – Instagram è l’app più utilizzata per creare un account falso per nascondere i contenuti. Anche l’invio di messaggi di testo tramite Instagram è popolare perché i messaggi vengono eliminati quando il bambino lascia la conversazione.

Informazioni specifiche sul paese

Anche se è possibile accedere a Internet in tutto il mondo, ogni paese, località e provincia può essere estremamente diverso. Di seguito sono riportate informazioni utili per alcuni paesi di particolare interesse.

1. Canada

bandiera del Canada rotondaIl Canada è simile ad altri paesi in questo elenco quando si tratta di quali minacce devono affrontare i loro figli.

Snapchat

L’app Snapchat può essere etichettata come l’app più popolare utilizzata dai bambini oggi. Il 50% di tutti i 16-19enni di tutto il mondo usano Snapchat mensilmente mentre solo il 40% degli adolescenti canadesi lo usa. Queste statistiche rendono Snapchat più popolare di Facebook Messenger e WhatsApp.

Utilizzo dello smartphone

AVG ha condotto un sondaggio per invitare genitori di diversi paesi, incluso il Canada, a rispondere a domande sull’utilizzo dello smartphone tra i bambini. Ha trovato alcuni fatti interessanti. Molti bambini sanno come usare uno smartphone prima di sapere come scrivere. L’89% dei bambini tra i 6 e i 9 anni è attivo online.

Accesso ad Internet

MediaSmarts del Canada ha condotto un sondaggio che ha rivelato che il 99% di tutti i bambini in età scolare ha accesso online al di fuori della scuola. Il 40% di questi studenti dorme con il proprio cellulare. Il 35% dei bambini di età compresa tra 9 e 16 anni utilizza gli smartphone per accedere a Internet, mentre altri usano tablet e laptop.

Profili online

Nella fascia di età dai 15 ai 16 anni, il 90% degli studenti afferma di avere almeno un profilo sui social media. Nella fascia di età compresa tra 11 e 12 anni, il 40% afferma di si. Questo fatto è scioccante considerando la limitazione di età di 13 anni per la maggior parte dei siti di social network.

pericoli

Quasi la metà di tutti gli adolescenti canadesi ha visto una forma di immagine sessuale nell’ultimo anno. Quasi il 35% delle ragazze canadesi afferma di aver riscontrato qualche tipo di contenuto dannoso o odioso.

Fallimento dei genitori

L’errore più grande che i genitori commettono è l’installazione di software di sicurezza sui laptop, ma non riesce a stabilire un tipo di protezione sullo smartphone dei loro figli.

Risorse-Canada
  • Canadian Centre for Child Protection Inc– Una fonte eccellente per conoscere la sicurezza di Internet e come proteggere il bambino.
  • Government of Canada– Questo sito Web consente di scegliere il telefono cellulare appropriato.
  • Royal Canadian Mounted Police– La polizia montata fornisce alcuni fatti interessanti sulla sicurezza online e il cyberbullismo.
  • Notizie globali – Questo sito di notizie contiene un articolo sulla gioventù canadese e su Internet.
  • VITA– Questo articolo parla di uno studio che ha mostrato ai bambini di imparare a usare gli smartphone prima di scrivere.
  • Canada Safety Council– Questo elenco può aiutarti a stabilire regole di sicurezza online per i tuoi figli.

2. Australia

rotonda della bandiera dell'AustraliaL’Australia è un paese estremamente connesso che rende difficile mantenere i bambini al sicuro mentre sono online.

Panoramica

Microsoft ha scelto l’Australia come luogo per il lancio di una nuova gamma di tablet in tutti gli altri paesi del mondo. Uno dei motivi principali di questa scelta è stato il fatto che l’Australia utilizza già più compresse pro capite rispetto a quasi tutti gli altri paesi.

Un altro fatto interessante è che si stima che oltre il 29% delle famiglie in Australia accede al World Wide Web usando un tablet. Si suggerisce inoltre che gli australiani utilizzino Internet per circa un’ora in più ogni giorno rispetto alle controparti negli Stati Uniti e nel Regno Unito.

L’uso di un desktop in Australia ha continuato a diminuire mentre l’accesso a Internet tramite smartphone è aumentato di oltre il 20%. Perché dare tutte queste statistiche? Mostrano l’aspetto della portabilità di quanti utenti utilizzano il Web.

Non molto tempo fa, un computer si sarebbe trovato in un punto centrale della casa. Vari membri della famiglia condividono questo computer. Sarebbe anche più facile controllare la capacità di limitare l’accesso o il contenuto con i bambini.

Oggi sono quasi finiti. In Australia, si suggerisce che circa il 35% dei bambini abbia un telefono cellulare. I bambini fino a 8 anni hanno accesso o portano uno smartphone ogni giorno. Il numero di bambini che possiedono uno smartphone è raddoppiato dal 2007.

Quando questi bambini saranno adolescenti, saranno tra il 94% dei giovani dai 16 ai 17 anni che hanno il cellulare.

Guida

In Australia, si stima che l’85% dei genitori installi software di sicurezza sui laptop dei propri figli. Tuttavia, solo il 22% dei genitori installa software simile sugli smartphone dei propri figli. Quando si tratta di sicurezza online, i genitori devono usare lo stesso tipo di pensiero per gli smartphone come fanno per gli altri dispositivi Internet.

Una varietà di implicazioni informatiche deve essere considerata quando si dà a un bambino uno smartphone. Un obiettivo eccellente è stabilire un insieme di regole relative all’uso di uno smartphone. Queste regole dovrebbero essere accompagnate da una formazione sui pericoli dell’utilizzo di determinate app e di Internet.

Risorse-Australia,
  • News.com.au– Questo articolo è un’ottima fonte di informazioni sull’uso dello smartphone tra i bambini australiani.
  • Primo studio in Australia – Un favoloso studio condotto da The Works che rivela vari cambiamenti nelle abitudini dei social network.
  • The Age– Questo scritto spiega i risultati di uno studio condotto da Ofcom che confronta le comunicazioni di 16 nazioni con il Regno Unito.
  • Office of the eSafety Commissioner– Questo sito Web è pieno di risorse per garantire esperienze online sicure e positive.
  • Resta intelligente online: questo sito fornisce ai cittadini australiani collegamenti alle attuali minacce online e consigli su come rispondere a tali minacce.
  • Australia.gov.au– Il governo offre un’ampia varietà di risorse per proteggere il tuo bambino online.

3. Stati Uniti

noi bandiera rotondaGli Stati Uniti sono collegati quanto le altre aree altamente popolate di questo elenco.

Uso di Internet

Shared Hope International ha condotto un sondaggio che includeva le opinioni di 825 adulti e bambini di età compresa tra 7 e 16 anni. Questo sondaggio ha rilevato che un genitore su otto ha permesso ai propri figli di accedere a Internet a due anni mentre un solo genitore su 10 non ha permesso ai propri figli di accedere a Internet fino a quando non avevano compiuto i 10 anni.

Oltre il 71% di questi genitori ha anche dichiarato di aver smesso di supervisionare l’utilizzo online quando il bambino ha compiuto 14 anni. Negli Stati Uniti, il 72% dei casi di minori scomparsi che sono iniziati online è incentrato su minori di età inferiore ai 15 anni.

Uso segreto

Molti genitori hanno buone intenzioni e coinvolgimento, ma la Kidsafe Foundation fornisce dettagli sul fatto che il 32% degli adolescenti è ancora in grado di nascondere o eliminare la cronologia di navigazione. Un altro 16% degli adolescenti ha aperto profili di social network o e-mail a insaputa dei genitori.

Molte volte, quando i bambini aprono questi account segreti, mentono sulla loro età che attira l’attenzione di bambini più grandi e adulti.

Attenzione sessuale

Secondo il National Center for Missing and Exploited Children, il 15% dei bambini dai 10 ai 17 anni è stato invitato a presentare contenuti sessuali online. Le autorità hanno rimosso oltre 90.000 predatori sessuali da diversi siti.

La maggior parte di questi siti sono siti di social media. Quando indaga su come i trasgressori sessuali hanno trovato la posizione esatta delle loro vittime. Il 26% ha trovato l’area utilizzando i post sui social media di una persona. Il dipartimento dello sceriffo di Santa Clara, in California, afferma che il tasso di sollecitazione aumenta del 1000% ogni mese.

Informazione pubblica

Negli Stati Uniti, è stato riscontrato che solo il 62% degli adolescenti imposta il proprio profilo Facebook su privato. Un enorme 17% di adolescenti ha tutte le informazioni rese pubbliche. Questa impostazione consente a tutti di vedere tutti i post, le informazioni di contatto e la posizione.

Risorse – Stati Uniti
  • Sicurezza cablata: questo sito Web è il primo gruppo di sicurezza, assistenza e istruzione.
  • NetSmartz– Questo sito presenta Clicky e i fuorilegge di Internet che chiedono a tuo figlio di unirsi a loro per giochi divertenti ed educativi.
  • Teen Angels: dai 13 ai 18 anni che sono appositamente formati in volontariato online su privacy, sicurezza e sicurezza per gestire questo sito.
  • Walt Disney Company – Walt Disney ha creato questo sito per aiutare i genitori a parlare con i propri figli dell’utilizzo online e della sicurezza.

4. Irlanda

bandiera irlandese rotondaI bambini in Irlanda sono ben collegati proprio come la maggior parte delle economie avanzate.

Social Networking

Come con il Canada, Snapchat è utilizzato dal 40% degli adolescenti irlandesi, rendendolo più popolare di Facebook e WhatsApp anche in Irlanda. Kik Messenger è un’altra app popolare in Irlanda. La popolarità di questa app deriva probabilmente dalla possibilità di inviare messaggi in modo anonimo.

Un’altra app discutibile popolare in Irlanda in Ask.fm. Questa app consente agli utenti di utilizzare un formato di domande e risposte ed è stata associata a problemi di bullismo e suicidi in vari paesi.

Bambini che accedono a Internet

L’Irlanda ha partecipato a uno studio commissionato dalla Commissione europea chiamato Net Children Go Mobile. Questo studio ha incluso un totale di sette destinazioni europee. In Irlanda, questo studio ha rilevato che il 35% dei bambini di età compresa tra 9 e 16 anni utilizzava smartphone, il 29% utilizzava laptop e il 27% utilizzava tablet per accedere a Internet.

Ha anche scoperto che il 60% dell’utilizzo di Internet è avvenuto a casa, ma il 46% di questi studenti ha avuto accesso al Web da una camera da letto senza supervisione. Queste statistiche suggeriscono che molti bambini accedono a Internet senza il controllo parentale standard.

Come per il Canada, il 90% dei giovani irlandesi dai 15 ai 16 anni ha un profilo sui social media, e anche il 40% degli 11-12 anni.

Uso di smartphone

Con i pericoli associati agli smartphone e l’impossibilità di supervisionare in ogni momento, potrebbe essere consigliabile dare ai bambini di età inferiore ai 13 anni un telefono cellulare di base.

Risorse – Irlanda
  • Net Children Go Mobile– Questo sito è il sito ufficiale dello studio della Commissione europea.
  • Hotline.ie– Suggerimenti per la sicurezza di questo sito e una varietà di altre informazioni utili su Internet.
  • Webwise.ie-Questo sito Web fornisce informazioni gratuite, consulenza e formazione sulla sicurezza di Internet.
  • Dipartimento di giustizia e uguaglianza – Questo sito Web ospita la divisione del governo che persegue il crimine informatico.

5. Nuova Zelanda

bandiera della Nuova Zelanda rotondaAnche se la Nuova Zelanda è fisicamente isolata, i nativi sono ancora connessi come qualsiasi altra economia avanzata.

Social Networking

In Nuova Zelanda circa il 50% dei giovani dai 16 ai 19 anni utilizza Snapchat. Di recente, l’agenzia di trasporto neozelandese ha trovato Snapchat estremamente utile quando prendeva di mira i tossicodipendenti sui pericoli associati alla guida durante l’uso di droghe.

Con questo livello di utilizzo, è necessario un dialogo aperto e positivo con i tuoi figli su siti come Snapchat, Kik Messenger, Ask.fm, ecc. I tuoi figli devono capire i pericoli associati a questi tipi di siti.

Accesso a Internet

Il 70% dei bambini neozelandesi di età compresa tra 6 e 9 anni è collegato. Nel 2000, il 22% della popolazione della Nuova Zelanda era online. Questo numero è aumentato all’86% entro il 2012. L’80% dei giovani dai 15 ai 16 anni e il 40% degli 11-12 anni ha un profilo sui social media.

I pericoli degli smartphone

Circa il 35% dei bambini di età compresa tra 9 e 16 anni utilizza uno smartphone per accedere a Internet. L’altro 65% utilizza principalmente laptop e tablet anziché un desktop. Puoi accedere alle stesse informazioni su uno smartphone di un tablet o un laptop, ma sugli smartphone c’è molto meno software di sicurezza rispetto a laptop e tablet.

Risorse – Nuova Zelanda
  • Statistiche Nuova Zelanda – Questo articolo esplora uno studio sull’uso di Internet in Nuova Zelanda.
  • Polizia neozelandese– La polizia neozelandese offre alcuni suggerimenti per proteggere il bambino online.
  • Kiwi Families– Un eccellente articolo sulla sicurezza di Internet.
  • Internet World Stats– Un elenco compilato di fatti sull’uso di Internet in Nuova Zelanda.

Informatica a misura di bambino

archiviazione informatica per bambiniSe vuoi conoscere il mondo, interagire con gli altri e divertirti, dovresti provare Internet. Il World Wide Web è diventato una parte vitale della vita quando si tratta di lavoro e ricerca. Questi fatti spingono i genitori a incoraggiare i propri figli ad imparare come usare Internet.

Simile al mondo reale, Internet può essere pieno di personaggi e situazioni non sicuri, inutili e sgradevoli. Le immagini violente e il contenuto sessuale esplicito sono solo due esempi dei tipi di oggetti a cui i bambini non dovrebbero avere accesso.

Il più delle volte puoi proteggere tuo figlio dal mondo reale. Tuttavia, la cosa spaventosa è che a differenza del mondo reale, Internet è a pochi clic di distanza da tuo figlio. Questo fatto significa che i genitori devono modellare attentamente le esperienze che i bambini hanno online. È fondamentale ricordare che devi preoccuparti di più del semplice filtro dei contenuti.

Esperienza Internet a misura di bambino

Quando cerchi di garantire a tuo figlio un’esperienza Internet a misura di bambino, dovresti perseguire una varietà di obiettivi diversi. Questi obiettivi possono essere suddivisi in obiettivi positivi e negativi. Quelli negativi sono centrati sugli oggetti da bloccare, censurare o filtrare e gli obiettivi positivi sono centrati sugli oggetti da sostenere, incoraggiare o promuovere.

Alcuni obiettivi negativi includono:

  • Censurare il sesso, la violenza e altri contenuti discutibili
  • Proteggi tuo figlio dai predatori adulti
  • Proteggere il bambino dal bullismo dei coetanei
  • Disabilitare gli acquisti in-app e altri modi per spendere soldi online
  • Impedire a tuo figlio di rimuovere la sicurezza del computer

Alcuni obiettivi positivi includono:

  • Promuovere l’istruzione e l’apprendimento
  • Incoraggiare e sostenere sane amicizie online
  • Aiutare i tuoi bambini a diventare fluenti e a loro agio con la tecnologia

Jump Over Technology Hangups

Quando si parla di tecnologia, i genitori sono noti per dire alcune cose interessanti tra cui:

“So meno della tecnologia di mio figlio.”

“Mio figlio di sette anni mi ha insegnato come usare Internet.”

“I bambini sono estremamente intelligenti riguardo ai computer perché sono sempre con loro.”

Se leggi tra le righe di questi detti, potresti capire che una domanda (paura) è in agguato. A volte si parla di questa paura, ma altre volte il genitore lo tiene per sé:

“Posso proteggere mio figlio online? Il bambino ne sa più di me! Lui o lei può aggirare tutti i filtri che ho messo su Internet. Perché nemmeno preoccuparsi? Cosa si può fare?”

Questo atteggiamento può essere disfattista e inutile, ma può anche essere pericoloso. La cosa buona è che queste idee sono basate su ipotesi errate.

I bambini sono davvero più intelligenti riguardo alla tecnologia?

problemi di tecnologiaLa risposta a questa domanda è forse. Alcuni bambini sono geniali e quando questi tipi di bambini sono coinvolti con la tecnologia o i computer, può essere un’eccezione in cui il bambino è in realtà più intelligente del genitore riguardo alla tecnologia. Tuttavia, è probabilmente vero che la maggior parte dei bambini di oggi non crescono per diventare informatici o programmatori.

Questa convinzione deriva probabilmente dal fatto che la maggior parte dei bambini è più fluente nell’UTILIZZARE computer e tecnologia, ma questo fatto non significa che un bambino abbia una completa comprensione di come funzionano questi computer e tecnologia.

Quando usi qualcosa ogni giorno, può sembrare che tu sia un esperto di quell’oggetto. Guidi una macchina, apri un frigorifero e probabilmente apri la porta di casa ogni giorno.

Hai una conoscenza approfondita di come funziona un’auto, un frigorifero o una serratura? Se qualcuno di questi elementi si rompesse, potresti risolverlo? Il tuo bambino potrebbe avere le stesse risposte a queste domande su tecnologia e computer.

La sicurezza imbattibile può essere possibile

Speriamo che queste affermazioni facciano capire ai genitori che anche se il bambino è davvero bravo con la tecnologia, è ancora possibile creare un ambiente online sicuro che il bambino non può ignorare. È anche possibile fornire un ambiente sicuro per quei bambini eccezionalmente luminosi e ben informati.

Sbarazzarsi dei blocchi dei genitori

Molti genitori hanno ancora problemi quando si tratta della sicurezza online dei loro figli anche dopo aver scoperto la tecnologia. Una varietà di genitori si sente ancora senza speranza e che l’accesso a contenuti dannosi raggiungerà il bambino a prescindere, ma questa affermazione è totalmente sbagliata.

Importa

Passi tutti i problemi per fornire un ambiente online sicuro, ma tuo figlio continua a guardare film sporchi a casa di amici, gioca a un videogioco violento, parla con estranei, ecc. Ne vale ancora la pena e importa!

Uno dei maggiori motivi per cui è importante è l’esempio che stai impostando. Stai chiaramente facendo sapere a tuo figlio cosa è e cosa non è appropriato.

Un altro motivo è che vedere o visitare contenuti dannosi di tanto in tanto è completamente diverso dall’invitare quotidianamente a casa il materiale pericoloso. La sicurezza inizia a casa. L’accesso a questo tipo di informazioni può diventare un’abitudine o addirittura una dipendenza.

Ognuno partecipa a comportamenti malsani in occasioni come mangiare cibi cattivi e bere troppo alcol. Questi comportamenti diventano pericolosi solo quando sono normalizzati come comportamenti accettabili.

Può essere quasi impossibile impedire a tuo figlio di assumere comportamenti non salutari. Tuttavia, puoi evitare che diventi una parte normale della vita quotidiana di tuo figlio.

Promuovere l’uso del computer a misura di bambino

Con alcuni semplici passaggi, puoi promuovere un uso del computer buono e sicuro senza troppe difficoltà.

Ambiente di calcolo sicuro

storia di bambini di computerIl primo passo è rafforzare un ambiente informatico sicuro. Una singola app o un programma di filtro dei contenuti non è sufficiente. È necessario rimuovere l’accesso amministrativo da parte di tuo figlio se desideri impedire a tuo figlio di eludere veramente il controllo parentale.

Con tutti i sistemi di computer significativi oggi (Mac, Linux e Windows), è possibile impostare un utente separato. Puoi configurare due accessi. Uno sarà un singolo utente e l’altro sarebbe l’account amministratore. L’account amministratore sarà protetto da password. Ti preghiamo di non scrivere la password perché tuo figlio la troverà.

Mentre tuo figlio utilizza l’account utente individuale, non può installare nuove applicazioni senza la tua approvazione. Questa procedura non consentirà inoltre alle app che ignoreranno il controllo genitori e eventuali filtri di contenuto. È anche possibile controllare i contenuti per gli smartphone.

Di seguito sono riportati alcuni link in cui troverai le istruzioni per configurare un account figlio separato:

  • Windows 10
  • Chromebook
  • MAC OSX
  • Linux
  • Smartphone

Navigazione su Internet per bambini

La sezione seguente includerà alcuni singoli browser creati per aiutare i bambini a proteggersi. In questa sezione sono inclusi anche i plugin popolari per i browser. Infine, verranno discussi i browser progettati per i bambini con bisogni speciali.

Browser adatti ai bambini

vettore di studente di computerUn particolare browser che contiene un’interfaccia divertente simile a un cartone animato dovrebbe essere utilizzato per bambini di età inferiore a 8 anni. Questa interfaccia consentirà l’accesso solo a contenuti adatti all’età.

Zoodles e Kidoz sono due browser speciali che possono essere utili, ma devi comunque stare attento. A volte qualcosa è etichettato come educativo ma non fa bene al tuo bambino. Se a tuo figlio non è permesso guardare i cartoni tutto il giorno, non dovrebbe essere autorizzato a giocare sul computer tutto il giorno.

Monitoraggio e filtro

Man mano che i bambini crescono, probabilmente passeranno a browser come Chrome o Firefox. La maggior parte dei dodicenni non desidera un browser che assomigli a un cartone animato. A questa età, i pre-adolescenti e gli adolescenti hanno bisogno di un’esperienza informatica reale. È anche il momento in cui inizieranno a cercare attivamente le cose da evitare.

Un programma di filtro dei contenuti è il passaggio successivo per questa fascia d’età. Alcune opzioni comuni includono:

  • OpenDNS– Questo programma di filtro dei contenuti viene utilizzato da una varietà di aziende per filtrare i contenuti dei dipendenti. È incredibilmente facile da installare su qualsiasi computer o laptop.
  • NetNanny– Questo sistema è probabilmente il filtro domestico più popolare. Sono in attività dal 1996 e hanno recensioni eccellenti.
  • X3Watch– Questo filtro viene utilizzato in particolare per tenere fuori il porno. Inizialmente è stato creato come un modo per aiutare gli adulti a superare la dipendenza da porno.
  • K9– Questo filtro è uno dei filtri più popolari utilizzati dalle scuole. È un programma software gratuito che non solo filtra ma fornisce il controllo genitori.

Bisogni speciali

Una vasta gamma di bambini ha esigenze speciali che li limitano dalla capacità di impegnarsi in un’esperienza produttiva online. Alcuni strumenti utili per aiutare a rendere Internet un luogo più invitante per i bambini con bisogni speciali includono:

  • Dislessico aperto: questo plug-in per Chrome modifica il contenuto della pagina in un carattere progettato per la dislessia. Open Dyslexic è gratuito per uso personale, aziendale o educativo.
  • Dyslite– Questo plug-in è simile a Dislessico aperto ma offre una più ampia varietà di caratteri. La società fa pagare per l’uso di questo plugin.
  • WebbIE– Questo browser è stato creato per non vedenti e ipovedenti. È stato progettato per funzionare con elementi come screen reader e software di sintesi vocale.

Dopo aver esplorato tutti i pericoli di Internet, in definitiva, devi ricordare che nel complesso Internet è una cosa positiva per i tuoi figli. Può arricchire la vita di tuo figlio come nient’altro può fare. Tuttavia, devi sempre tenerli al sicuro, ovviamente. Speriamo che questa guida ti aiuti a fornire gli strumenti per proteggere tuo figlio aprendo le linee di comunicazione.

Kim Martin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map